La Pubblicità di Dio

Ieri al gruppo dei miei Ado è venuta a trovarci Lauretta.
Lauretta vive a Roma, dove svolge servizio di volontariato a favore di bambini affetti da tumore. E’ un’apprezzata autrice di favole che ha pubblicato «Il bosco dei lillà», «Latte e miele» e altri libri di favole che sono nate dall’esperienza con i bambini in ospedale; sono favole dal sapore antico ma che agli adulti comunicano un messaggio forte e profondo.
Ieri ci ha raccontato la favola che gli è stata ispirata da Giupy, morto tre anni fa, che aveva accettato la sua malattia e il suo destino leggendo il «Il bosco dei lillà».
La favola è un po’ lunghetta, poi ieri mi sono dimenticato di chiedere a Lauretta se potevo pubblicarla su un blog, se riuscirò a sentirla e mi darà il permesso la pubblicherò in un futuro intervento.
Ma vieniamo al perchè del titolo di questo intervento: il perchè è molto semplice e dato che nella favola si parlava della Parola Vera scesa sulla terra per farsi ascoltare ma sempre accantonata da tutti quelli che si presentava, soprattutto sommarsa dal caos dei "Media", Lauretta ha proposto un "gioco" che consisteva di prendere delle riviste, guardare la pubblicità e sciegliere le parole di una pubblicità che potessero accostare la parola "Dio" al posto di quella del prodotto. Un esempio per far capire meglio: "Che mondo sarebbe senza Nutella" diventa "Che mondo sarebbe senza Dio"!!!
Non sapete quante ne sono state trovate, abbiamo fatto due cartelloni pieni!!!
Credo che ogni tanto capiterà che uno dei ragazzi (anche io)  guardando una pubblicità penserà magari al racconto e sostituirà il prodotto con Dio ricordansosi così un po’ più spesso di Lui.
Provate a farlo quando vi capita un giornale, una rivista, un popup (siamo nell’era di internet) sotto gli occhi!
E non mi resta che chiudere con: "Buona Pubblicità a tutti!!!"

11 commenti su “La Pubblicità di Dio

  1. mi sa che sei una persona.. di quelle che quando trovi..non devi far scappare… Fortunati quelli che ti stanno intorno!Allora sicuramente mi darai una mano a pubblicizzare questi eventi…dai un\’occhiata al link sul mio blog…grazie infinite..un abbraccio sincerostefaniahttp://spaces.msn.com/members/soltantostefania/Blog/cns!1pR-L1nrPC0K3GZ_2N8G9buQ!2965.entry

  2. beh.. non c\’è molto da raccontare…In effetti i babbi e le ancelle così come gli autisti si cercano sono per la notte del 24 dicembre. Ci si trova al quartier generale che è casa dell\’organizzatrice in tutti questi 15 anni… verso le 19-20. Ti vestono, ti comunicano l\’equipagigo (un autista, un\’ancella o due dipende dalla disponibilità e un babbo) Ti consegnano la lista in ordine di zona con gli orari della consegna e le modalità per contattare i genitori che aspettano un segnale.. e si sta fuori tutta la serata…L\’anno scorso io sono rientrata alle 1 e mezza avevamo il navigatore per gli indirizzi, ma qualcuno si è fatto vivo alle 4…Al rientro, consegni i soldi.. ti fanno trovare da mangiare pronto..perchè si è affamati…la spaghettata… ehehehE\’ ovvio che chii ha problemi di orario si mette d\’accordo prima.. Tipo… a mezzanotte devo essere a casa..o cose del genere..Spero di averti detto tutto….un abbracciostefania

  3. anche io vorrei farlo il babbo… ma non me lo lasciano fare perche sono una femminuccia… ahahahah mi sa che hanno ragione…Il problema è che ogni anno mi devo ristudiare i nomi delle renne che dimentico regolarmente. Infatti la versione che si da ai bambini è questa. Io sono una renna trasformata da babbo natale in ancella per aiutarlo a portare i doni… La slitta è parcheggiata sul tetto, altrimenti c\’è l rischio che si affaccino e dicano.. "MA NON C\’E\’ LA SLITTAAAAAA! ehehe Regolarmente mi chiedono quale renna sono…. e la storia della renna.. ahahhaha meglio fare babbo natale che deve sole scampanellare e spupazzarsi i bimbi..uffff:) stefania

  4. bella cosa l\’essere ottimista!io sono sempre speranzosa, ma sono più pessimista che ottimista.è un modo x proteggersi, se hai pensato in modo negativo e le cose vanno x il verso sbagliato, ci resti cmq male, ma meno che se ti fossi fatto grandi aspettative…se invece fanno bene, la sorpresa e la felicità sono maggiori =)buona serataele

  5. ciaoooo, come stai? spero tutto bene, sei un tesoro mi vieni sempre trovare, grazie .. adoro il tuo blog… ciaooooooooo un besitos gatta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...