Taizè a Milano – L’Esperienza

Sono passati ormai 2 giorni dalla fine dell’incontro di Taizè e l’eco dell’esperienza vissuta è ancora vivo nel mio cuore e nella mia mente. Giornate belle e indimenticabile quelle che hanno preceduto e che ho vissuto nel giro di una settimana. Le prime accoglienze il giorno 26, ben 17 ospiti sono arrivati nel nostro oratorio. Poi l’arrivo degli altri 23 con la sorpresa di dover ospitare una quindicina di polacchi solo per le notti e le colazioni.
La prima grande impressione che ho avuto è quella di "festa", una festa vissuta nella gioia dell’accoglienza, della condivisione e della speranza di una unità che molte volte non viene vissuta.
Non sono poi pesate le alzate alle 6:30 del mattino per scendere a preparare la colazione o le 2 notti passate in oratorio, con sacco a pelo e branda, per le eventuali necessità dei ragazzi ospitati.
Non sono però mancati momenti di "tensione" dovuti alla stanchezza di noi organizzatori ma con un bel respiro e vedendo che la provvidenza aiuta sempre tutto è passato e filato liscio, anzi oserei dire che tutto è andato alla grande.
Entro un po’ nel dettaglio di quello che abbiamo condiviso dal punto di vista spirituale. Ogni mattina alle 8:30 c’erano circa 30 minuti di preghiera, seguiva poi il momento di condivisione a gruppi, tranne il secondo giorno in cui ci sono stati "i segni di speranza". Per i gruppi è stato bello condividere con lituani, polacchi e tedeschi esperienze differenti sulla propria fede, sulla propria crescita spirituale e sulla propria esperienza di vista. Nonostante il problema di lingua (sono un po’ una capra con l’inglese) capivo abbastanza bene tutto ma per poter esprimere il mio punto di vista avevo bisogno di un traduttore. Come anticipato, invece, il secondo giorno ci sono stati i segni di speranza: testimonianze di attività di alcuni di noi o del nostro oratorio o della nostra zona. Abbiamo fatto incontri con la comunità di Exodus (molto vicina a noi, don Mazzi è stato un prete della nostra parrocchia molto tempo fa), con la Caritas, con la comunità alloggio per disabili, con l’AVS (Anno di Volontariato Sociale) e con la missione. Io e Sergio abbiamo parlato della nostra esperienza in Brasile e della mia esperienza sudanese. E’ stato bello condividere con loro questa esperienza perché loro non hanno ancora "sviluppato" il senso della missione, intesa come viaggio nei paesi poveri, ma la loro missione è cercare di riportare la gente verso i sacramenti e quindi verso la Chiesa.
Poi ci sono stati gli ultimi momenti dalla veglia delle 23:00 del 31, alla festa dei Popoli alle 24:00 subito dopo il brindisi, fino alla messa conclusiva di domenica 1 mattina.
La veglia è stata molto sentita. Ci siamo uniti in 3 parrocchie arrivando a riempire la nostra chiesa con oltre 300 persone di diverse nazionalità. Ci siamo suddivisi preghiere e letture in diverse lingue, anche in giapponese (almeno credo, o forse era filippino). Nei momenti di silenzio si poteva captare la voglia di preghiera e di unità che tutti avevamo. Unità che si è sentita viva e gioiosa nel momento che ci siamo trasferiti in oratorio e poi nel salone parrocchiale dove abbiamo ballato, cantato e condiviso momenti presentati dalle varie nazioni ospitate. Alle 3:30 abbiamo concluso salutandoci allegri e pieni di gioia per l’esperienza vissuta.
L’ultimo momento, forse anche quello più commovente, è stata la messa del primo dell’anno. Letture in diverse lingue. Partecipazione viva e attenta. Gente che cantava gioiosa. E poi i saluti. In particolare quelli di una ragazza lituana che mi ha cercato per salutarmi, ringraziarmi dei momenti di condivisione e augurarci di vederci al "next meeting" (dovrebbe essere fra un anno a Zagabria in Croazia). Quello che ho letto nei suoi occhi, e in quelli di molti altri, era una luce di gioia che si propagava al resto del corpo e dello spirito. La stessa gioia che ho provato io in questi giorni e la stessa gioia che mi porto dentro ancora adesso.

7 commenti su “Taizè a Milano – L’Esperienza

  1. eccomi qui, ho letto come promesso, traspare davvero l\’intensita\’, la forza, la gioia, di credere in quello che fai. un po\’ ti invidio, credere in qualcosa, in Dio, è un sostegno quando si cade, una luce nel buio, una persona a me vicina era come te. Sono cose che ho perso nel tempo, o meglio, che ho allontanato… a presto marino, ciaoooo

  2. ke emozione marino…bellobellobello…kissa\’ che non venga in kroazia con te…mi piacerebbe moltissimoti abbraccio forteun bacio e serena notte ragaSSo

  3. marino…non so più come dirtelo..ti invidio per questo amore che dimostri… l\’amore vero, quello unico e completo.

  4. Ciao Marino..sono felicissimo che tu abbia vissuto questa esperienza di Taizè quest\’anno! Dopo 7 anni ci è stata data l\’opportunità di viverla in prima persona… ed è stato magnifico anche nella mia piccola parrocchia! Se ti va\’ dai un\’occhiata al mio blog.. c\’è l\’esperienza che ho vissuto io!! A presto… ciao ciao… Mauro

  5. beh..certo in modo diverso!! Io non riuscirei a pensare..oh che bello ho pregato in spanolo per mezz\’ora…mmmhhh.. non mi piace neanche lo spanolo! Hai ragione!!.. ecco perche predico tanto che c\’è posto per tutti no?? Chi si occupa dello spirito, come te, con la prehiera, e chi invece spera di fare del bene anche senza preghiera… Perchè mentre io mi dedico all\’anziano o a un animale, tu ti dedichi alla mia anima pregando e viceversa!!! Bisognerebbe inventare una sorta di "gemellaggio" o che sò..un\’adozione di "anime in pena" in modo da abbinare gente come me, a gente come te, per interarsi e completarsi….nooo?????? Ho detto una boiata?? mmmhhh….Boh.. tu sei sempre così comprensivo… un abbracciostefania

  6. sicuramente ti rifarai, ormai escono in dvd dopo un paio di mesi dall\’uscita al cinema!poi mi farai sapere se ti è piaciuto.bacioele

  7. ciao marino..visto che hai anche commentato..ti sei auto candidato al gioco!Ti ho scelto!!! fai un salto da me trovi le informazioni utili al gioco!!un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...