Incotro Ado: L’Amicizia

Eccoci di nuovo qui dopo un altro incontro.
 
Stasera abbiamo iniziato approfondendo la tematica che aveva maggiore rilevanza dal grafico fatto sviluppare nel precedente incontro, coè l’amicizia.
 
Siamo partiti leggendo il brano dal Vangelo di Giovanni dal capitolo 15 dal versetto 12 al versetto 17 (Gv 15,12-17) in cui Gesù parla di "amici" dicendo: "Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici."
 
Da qui abbiamo discusso su come si era "evoluta" l’Amicizia rispetto a qualche anno fa e è emerso che la "crescita" personale ha fatto "maturare" anche il modo di porsi con l’Amico, essendo più esigenti nella scelta dell’Amico stesso ma riuscendo a rapportarsi meglio con lui.
 
Il passo successivo è stato un "brainstorming" sulla parola "Amicizia" e sono emerse queste parole:
Fiducia Rispetto Aiuto Lealtà
Affetto Stima Fedeltà Sincerità
Donare Ascoltare Disponibilità Intesa
Umiltà Perdono Condivisione Intimità
Capirsi Altruismo Fede Litigio
 
Il passaggio successivo è stato chiedergli:"arriva un ragazzo nel gruppo che vuole essere vostro amico, che fate?"
E’ emersa una scala di "valori" per diventare l’Amico:
  1. Impressione
  2. Conoscenza
  3. Condivisione
  4. Rapporto di Fiducia
  5. Confidarsi
  6. Superare le Difficoltà
  7. Rapporto nella Fede
L’ultimo passaggio è stato quello di indicarglio come "nuovo" Amico Gesù.
Durante questa settimana, a secondo del livello della scala precedente, dovranno cercare di capire come interagire con questo "Amico" cercando di capire anche i segni che vengono donati da Dio sul cammino di ogni giorno.

2 commenti su “Incotro Ado: L’Amicizia

  1. riconoscere i segni .. nella mia esperienza di madre scout quante volte ci siamo confrontati noi genitori, quanta energia positiva usciva da quei momenti di assemblea ..
    guccini???? uhe\’, è stato una delle tegole più grosse che mi sono cadute direttamente sulla testa nella mia vita!
    lui, battiato, gaber e de andrè hanno segnato parte della mia esperienza
    con guccini e amici comuni, abbiamo tirato alcune notti fino al mattino, con fiaschi di vino e con gare di barzellette
    ehhhh …bei tempi! risate e confronti: sono felice di avere vissuto l\’atmosfera di certi anni passati
    un grande bacio
    sciao ragaSSo e ascolta il concerto anche per me! uaz! :-)

  2. beh… piccola autoanalisi sul tuo schemino…
     
     

    Fiducia: di default in automatico  fino a prova contraria. con vari test di riprova prima della perdita totale, che è irreversibile
    Rispetto: sempre e comunque indipendentemente da quello che può piacere a me. Piuttosto mi allontano per non mancare di rispetto in caso di perdita dello stesso
    Aiuto: in che senso?? offro aiuto ma la gente (io per prima) fatica ad accettarlo… tutti pensiamo che solo chi ci è vicino ci possa aiutare, invece spesso arriva da perfetti estranei una mano tesa…
    Lealtà: cronica, quasi come un Marin (senza Z)

    Affetto: anche per un estraneo solo ad averlo vicino…
    Stima: riesco a perderla soprattutto se ho faticato a costruirla
    Fedeltà vedi "lealtà"
    Sincerità:  se non consideriamo le bugie bianche…. 

    Donare: materialmente tutto quello che ho, ma moralmente ho grossissime difficoltà a donarmi.
    Ascoltare: sono un magnete per chi vole farsi ascoltare
    Disponibilità: non sempre. dipende dal mio stato d\’animo.
    Intesa: se dall\’altra parte sento apertura si.. in linea di massima ci arrivo all\’80% credo

    Umiltà mi sa che ho ancora un po\’ di strada da fare, ma ci sto lavorando. quando imparerò a non sentirmi ferita per determinate cose, significherà che ho raggiunto una soglia ottimale di umiltà. per il resto non v\’è arroganza.
    Perdono: mah… ho un surrogato meno cristiano di quello che proponi tu che è "dimenticare" "cancellare" il che implica una rimozione e non un affronto del problema .. vabè
    Condivisione: non sempre…penso che non ci sia tempo per condividere con me il mio essere complicato e contorto..ad un certo punto quando si cerca di "capirmi" si perde il contatto con la realtà se non si è pronti a non arrivare a capire certe cose di me… Io ci provo ma non ci sono molte persone con qesta capacità
    Intimità: impossibile evitarla.. certi pensieri sono così esposti alla conoscenza dell\’altro quando c\’è fiducia…

    Capirsi: non sempre, ma accetto
    Altruismo: definirmi altruista forse sarebbe troppo, ma non sono avara e quando do agli altri neanche prodiga… fai tu
    Fede: passo
    Litigio: che il litigio serva per conoscersi è vero. ma non arrivo mai ai litigi sto attenta a cosa possa urtare e lo evito. se si arriva al litigio è perchè dall\’altra parte c\’è voglia di arrivarci. Non lo tollero. potrebbe essere l\’ultima discussione.
     
    baci baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...