Novena Santo Natale – Settima feria prenatalizia

Nel rito ambrosiano oggi la messa è propria della feria VII prenatalizia.
La tonalità liturgica ha un carattere particolare: non è ancora la solennità del Natale, ma ormai non è più nemmeno tempo di Avvento. Le   invocazioni accorate di questi ultimi giorni sono state esaudite: l’attesa fa posto alla certezza della venuta del Salvatore, che la Chiesa accoglie con gioia: "Sia benedetto Dio, Signore d’Israele, che ha visitato e redento il suo popolo. Ha suscitato per noi un salvatore, come aveva promesso per bocca dei suoi santi profeti" (Antifona all’ingresso del giorno).
 
"O Emmanuele!"

"O Emmanuele, nostro re e legislatore, attesa delle genti e loro salvatore: vieni a salvarci, Signore, Dio nostro". È l’ultima antifona della novena di Natale. Siamo ormai all’antivigilia della festa, e la Chiesa ci fa invocare il Signore come l’Emmanuele, il Dio-con-noi, nome in cui si esprime tutta la storia dell’amore di Dio per l’umanità. L’Eterno, l’Infinito, si è rinchiuso nel nostro tempo, ha cercato la nostra compagnia, tutto ha voluto condividere con l’uomo, fino alla morte, eccetto il peccato. Il nostro Dio è venuto a noi come un amico, un fratello, in tutto solidale alla nostra condizione umana: una prossimità voluta fin dalla creazione dell’uomo e dall’uomo liberamente interrotta con il peccato, ma ristabilita con il sangue della croce dell’Unigenito, il Figlio amatissimo. Dio-con-noi nella vita, nella preghiera, nella sofferenza, nella morte: veramente "Il Signore è con noi, nostro rifugio è il Dio di Giacobbe" (Sal 46,8). Il nome di "Emmanuele", che il profeta ci consegna invitandoci a non temere, l’evangelista Matteo lo pone a sigillo del suo vangelo: "Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo" (28,20): una prossimità che non verrà mai meno. È la promessa affidabile dell’Emmanuele, il nostro Legislatore e nostro Re, il Salvatore del mondo. In questa invocazione, l’ultima delle grandi antifone della novena natalizia, è condensata tutta l’attesa del tempo di avvento, tutta la preghiera della Chiesa che invoca il ritorno glorioso del Redentore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...