Sesto Giorno – Pregate sempre per la grazia di lavorare con Dio

Pregate sempre per la grazia di lavorare con Dio
"Siate sempre lieti. Pregate continuamente" (1 Ts 5, 16-17)

Letture:
2 Samuele 7, 18-29 Davide ringrazia il Signore
Salmo 86(85) Tendi l’orecchio, Signore!
1 Tessalonicesi 5, 12a.13b-18 Siate sempre lieti
Luca 10, 1-24 Gesù manda altri settantadue discepoli
 
Commento:

    Nella preghiera noi accordiamo la nostra volontà alla volontà di Dio e così partecipiamo al raggiungimento del suo proposito. Abbiamo bisogno che lo Spirito Santo cambi i nostri cuori di credenti, cosicché possiamo avere la grazia di lavorare per Dio e di diventare parte della sua missione e del suo disegno di unità. Preghiamo per questo con costanza, consapevoli che "gli operai sono pochi". In molti incontri ecumenici, e particolarmente durante il Workshop per l’unità dei cristiani che si tiene annualmente negli Stati Uniti, si è riconosciuto che se si vuole assicurare al Movimento ecumenico uno sviluppo prospero oggi e un futuro, si deve coinvolgere un numero maggiore di giovani. Abbiamo bisogno di numerosi lavoratori che sperimentino la gioia di pregare per essere a parte dell’opera di Dio.

    Le letture del secondo giorno, ci svelano che cosa significhi lavorare per amore del vangelo. Davide, sorpreso dal fatto di poter aver parte nel piano di costruzione del magnifico tempio per il Signore, chiede: "O Dio, com’è possibile che tu abiti sulla terra?" (1 Re 8, 27) e poi conclude: "Benedici la mia dinastia perché duri per sempre davanti a te".

    Il salmista prega "Insegnami, Signore, la via da seguire: voglio esserti sempre fedele. Fammi avere questo solo desiderio: rispettare la tua volontà. Signore, mio Dio, ti loderò con tutto il cuore, sempre dirò che il tuo nome è glorioso".

    Nell’inviare i settantadue discepoli, Gesù conferma che attraverso loro, e quanti crederanno in lui per la loro predicazione, la sua pace e il lieto annunzio che "il regno di Dio ora è vicino a voi!" saranno proclamati in tutto il mondo. Dopo il loro gioioso ritorno, nonostante siano stati respinti, Gesù si rallegra del successo nell’aver sottomesso gli spiriti cattivi nel suo nome: il messaggio è di non arrendersi, mai.

    La volontà di Dio è che il suo popolo sia uno. Come i cristiani a Tessalonica, anche noi siamo chiamati con impellenza a "rallegrarci sempre" e "pregare continuamente", credendo che se cooperiamo senza riserve con Dio, il suo decreto e la sua volontà saranno realizzati.

Preghiera:

O Signore Dio,
nella perfetta unità del tuo essere,
mantieni i nostri cuori ferventi di desiderio
e di speranza per l’unità,
perché non cessiamo mai di lavorare per amore del tuo vangelo.
Ti chiediamo questo per Gesù Cristo nostro Signore. Amen.

 

Un commento su “Sesto Giorno – Pregate sempre per la grazia di lavorare con Dio

  1. sì, va tutto bene e spero che anche tu stia bene
    sono sempre contenta quando trovo un tuo commento, grazie ragaSSo …
    un bacione
    daniela:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...