Anno Paolino

Oggi non sono a scrivervi del santo del giorno ma del santo dell’anno infatti domani inizio l’anno paolino.
Cos’è l’anno paolino? E’ un anno dedicato in modo particolare a San Paolo del suo bimillenario anno di nascita.
San Paolo si potrebbe definire, anzi lo è, il primo vero missionario cristiano, oltre ad essere un sublime e anche "complesso" scrittore di lettere.
Credo che la sua figura sia essenziale per ogni cristiano e quest’anno potrebbe essere un’ottima guida per tutti noi che facciamo della missione, sul territorio o all’estero, uno dei nostri carismi.
Se poi ci sarà la possibilità per qualcuno di visitare anche la cattedrale di San Paolo fuori le Mura a Roma gli chiedo di ricordare in modo particolare le realtà a cui apparteniamo.
Non mi dilungo e lascio una breve descrizione, presa dal sito del sito dedicato del vaticano su questo evento, oltre a invitarvi a guardare il sito dedicato a quest’anno.
 
 
Questa una breve introduzione sull’Apostolo delle Genti
Colui che viene chiamato "l’Apostolo delle Genti", non ha conosciuto Gesù in vita a Gerusalemme o sulle strade della Galilea, come i Dodici Apostoli. E’ il primo ad avere avuto come esperienza solo quella del Risorto, come l’avranno poi tutti i Cristiani. Questo ebreo nato a Tarso (attualmente Turchia orientale), avendo ricevuto un insegnamento rigoroso della Legge, presso il rabbino Gamaliele l’Anziano e che è anche cittadino romano, riceve come missione precisa di andare a predicare la Parola di Dio a tutti gli uomini: prima ad Antiochia ed in Asia Minore, poi in Grecia ed a Roma. Con Paolo, in pochi anni ed in modo ardente, "la Parola esce da Gerusalemme e la Legge da Sion", come era stato profetizzato dal profeta Michea (4,2). Essa "esce" con un doppio senso del termine. Paolo andrà a testimoniare l’insegnamento avuto dai suoi Padri e da ciò che ha sperimentato: Cristo è Risorto!
Paolo è il personaggio meglio conosciuto della prima generazione cristiana, sia per le Lettere (sette riconosciute indubitabilmente autentiche in senso stretto) da lui scritte, sia per la storia della sua vita narrata da Luca negli Atti degli Apostoli. Le sue Lettere rappresentano per noi una fonte eccezionale. La sua figura rimane tuttavia misteriosa. Da una parte queste Lettere ripercorrono soltanto una quindicina di anni della sua vita. D’altra parte, gli Atti che riportano il suo percorso sono scritti venti anni dopo la sua morte, con il tono apologetico dell’epoca. Daremo quindi preferenza ai dati contenuti nelle Lettere di Paolo ed alla sua cronologia, che coincide maggiormente con la durata dei suoi spostamenti (ad esempio la data del "Concilio di Gerusalemme").
 

Spirale

C’erano ancora prima del respiro, ci saranno alla nostra dipartita,
forse fanno ballare appesa a un filo la nostra vita
e in tutto quel chiarore sterminato, dove ogni lontananza si disperde,
guardando quel silenzio smisurato l’ uomo… si perde…
(da Stelle di Francesco Guccini)

Si percorrere la spirale della vita, andando verso il centro luminoso, seguendo un cammino misterioso…

Fioritura echinopsis

In questi giorni ho assistito e fotografato alla fioritura dell’Echinopsis, un cactus che assomiglia ad un mappamondo, e il cui fiore dura solo una giornata.
Il mio cactus aveva tre fiori, fioriti ad una giornata uno dagli altri due.

Eccovi le foto:

Potete vedere l’album completo, con anche delle prove di scatto, al mio sito di picasa