Tecnologia

Ieri sera, mentre uscivo dai tornelli di una stazione della metropolitano, odo lontano un pezzo di conversazione che faceva più o meno così: "Vedi cara l’h si usa per rendere dura la c, come nella parola chiesa"… faccio due passi verso la scala e mi trovo davanti una donna, di circa 45 anni con una bambina più o meno di 8 anni. Penso tra me e me che una brava mamma sta insegnando delle semplici regole di grammatica alla figlia… ma mentre salgo gli ultimi scalini sento continuare la signora che dice: "… quindi quando devi scrivere chiesa lo scriverai con la k…" … mi volto e noto che lei ha in mano un cellulare di ultima generazione e che sta spiegando alla figlia come scrivere un sms… sono rimasto allibito… mi sono domandando: ma a che punto siamo arrivati?

Proseguo sul filo della tecnologia perchè ieri sera sono andato a vedere una rappresentazione teatrale intitolata Bleccaut.
Il tutto si svolge in una tipica famiglia milanese, i signori Verdi Fritti, che immersa nella tecnologia, dal cellulare al pc passando per la WII, si trova ad essere senza luce, con i cell scarichi o non funzionanti e quindi devono ricominciare a interagire tra di loro.
Commedia molto bella, recitata molto bene e studiata con battute davvero esilarti sfiorando un assurdo che poi tanto assurdo, volendo ben guardare, non lo è.

Un commento su “Tecnologia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...